Biblioteca

La biblioteca è costituita da oltre 5000 volumi dei secoli XVI-XX e raccoglie volumi prevalentemente di storia o interesse locale, classici italiani e stranieri, codici e manuali giuridici e testi devozionali. I testi dei secoli più recenti sono essenzialmente relativi all'ambito della storia locale, della storia dell'arte e guide di viaggio.

Oltre alle Cinquecentine e Seicentine presenti nella biblioteca, rivestono un certo interesse le prime edizioni delle opere di carattere biografico del gesuita Longaro degli Oddi (1685-1773) che tutt'oggi vedono nuove edizioni in tutte le principali lingue.

Interessanti sono anche pubblicazioni per nozze e i numerosissimi ricordini per defunti e necrologi che permettono di ricostruire biografie di personaggi di interesse locale e non.

Vanno altresì menzionati il manoscritto seicentesco delle Memorie Auguste, ovvero, Annali della Chiesa Perugina, con la successione cronologica de Vescovi, che la governarono e la prima opera in lingua italiana di ornitologia nella quale per la prima volta è spiegata la relazione tra territorio e canto degli uccelli ossia Il canto degli augelli di Antonio Valli pubblicato nel 1601.