Loading...

Le logge

Le logge

Le logge fanno parte dell’impianto originario della costruzione cinquecentesca del palazzo ma la decorazione visibile sulle volte è posteriore e risale al 1819. In quell’anno Francesco I, imperatore d’Austria, insieme alla moglie Carolina Carlotta Augusta e alla figlia Carolina, si recò a Roma per rendere omaggio a Pio VII e, durante il viaggio di ritorno fu costretto a fermarsi con tutta la sua corte per ventiquattro giorni a Perugia, a causa di un’improvvisa malattia della figlia.

Il suo arrivo fu accolto da una città festosa: tutte le finestre di case e palazzi “erano addobbate da serici tappeti” mentre la milizia cittadina lo salutava “sulle armi”.

Durante il suo soggiorno visitò i monumenti cittadini e fu ospite di tutte le nobili famiglie di Perugia: Francesco Maria degli Oddi gli dedicò un sonetto e fece dipingere sulle logge del palazzo accanto a grottesche lo stemma imperiale e cavalli rampanti che recano sulle bandiere e sulle gualdrappe il monogramma “F. II” a ricordo del fatto che Francesco I era stato fino al 1806 imperatore del Sacro Romano Impero con il nome di Francesco II o forse a ricordo di un antico legame tra le due famiglie sottolineato da quanto lui stesso scrive nella lettera che accompagna l’invio del sonetto all’imperatore dove ricorda “che nel mille trecento cinquant’otto per mezzo di Longaro degli Oddi Generale in allora dell’Imperatore Federico Secondo si portò con le sue armate in Perugia dall’Ungheria”.

Chiudere