Loading...

Salone ingresso piano terra

Salone d'ingresso

Il grande salone d'ingresso, con soffitto a travi, elegantemente dipinto, è quanto resta della fabbrica più antica del palazzo. Un grande fregio ad affresco sulle pareti presenta sedici fatti relativi alla storia e ai personaggi della famiglia degli Oddi; i quadri storici sono separati gli uni dagli altri dalle nove Muse, da Apollo e dalle tre Virtù teologali. Sui lati corti della sala sono raffigurati due stemmi: uno dei Duchi di Urbino, forse quello di Federico Ubaldo della Rovere legato dal 1621 in matrimonio con Claudia de' Medici e l'altro di un cardinale della famiglia de' Medici, probabilmente Carlo. La presenza di tali stemmi è da collocarsi all'avvicinamento alla famiglia de' Medici a seguito delle nozze avvenute all'inizio del Seicento tra Angelo degli Oddi e la fiorentina Margherita Soderini. Sappiamo che gli affreschi già esistevano nel 1619 quando fu necessario restaurarne una piccola zona danneggiata dall'inserimento del camino in arenaria tuttora esistente.

Gli affreschi, realizzati dopo il 1615, sono stati variamente attribuiti, ma l'attribuzione più certa, sostenuta dallo stesso Francesco Santi, è quella che li vorrebbe realizzati dalla mano di Silla Piccinini con l'aiuto di Pietro Roncanelli.

Chiudere