Loading...

Salone d'ingresso Piano nobile

Salone d'ingresso

Si tratta dell’ambiente più grande del piano nobile, al quale si accede varcando il portone di ingresso. Il vasto spazio è caratterizzato da una loggia, che si affaccia sul giardino. Strutturalmente l’ambiente appartiene alla parte più antica del palazzo; la loggia fu realizzata intorno alla metà del Settecento e le quattro colonne che la separano dal salone intorno al 1860. Fino alla metà dell’Ottocento il salone era dotato di un soffitto in travi dipinti, come si apprende dai documenti; ora presenta una controsoffittatura piana che potrebbe ancora nascondere il soffitto più antico. Le pareti sono semplicemente tinteggiate; l’alto fregio che corre alla sommità rappresenta le armi gentilizie dei casati imparentati con la famiglia dei degli Oddi. Dalle notizie d’archivio, l’impianto decorativo attualmente visibile risale al 1833, benché rimaneggiato più volte. Nel 1919 il conte Angelo Marini Clarelli effettuava infatti una ricerca per identificare l’appartenenza degli stemmi, evidentemente all’epoca privi di iscrizione; nello stesso anno commissionava a un pittore locale l’esecuzione delle iscrizioni con i nomi dei casati. Ulteriori ed ampie riprese sono avvenute anche in tempi recenti, ultima quella voluta da Barbara Marini Clarelli nel 1997.

Chiudere